Turismo gay e lesbian, segmento in crescita

Browsing the net I came accross this encouraging article;

Per la prima volta in Italia Iglta, l’associazione americana specializzata in turismo gay & lesbian a livello internazionale, incontra gli operatori del settore al Ttg Incontri, la principale fiera business to business del turismo in programma a Rimini dal 16 al 18 ottobre.

Genera il 10% del fatturato viaggi globale e nel nostro Paese questo giro d’affari equivale al 7% di quello complessivo: un fenomeno davvero molto promettente quello relativo al segmento gay & lesbian, che anche in Italia sta suscitando interesse all’interno del comparto turistico. Il 55% dei viaggiatori g&l predilige l’Italia per le proprie vacanze, ma un buon 25% sceglie destinazioni estere come sud America e Canada, le capitali europee o Città del Capo e Sydney: tutte mete gay-friendly che si sono adattate alle richieste ben specifiche di un target che non si accontenta di poco. Sono high spender con gusto che ricercano mete e location sofisticate, portatori di pink dollars e creatori di tendenze, hanno una spiccata sensibilità per la cura del corpo che spesso li conduce su prodotti wellness.